L'Arciliuto Press Agency

Un progetto Promosocial.it

@TeatroArciliuto – I Lunedì dell’Arciliuto: “Per Chi Suona la Campana?” – Lunedì 11 febbraio 2019

pcs_2019.02.11

(@Teatroarciliuto) (@Arciliutopress) (@promosocialit) (@atuttosocial)

L’Arciliuto presenta
PER CHI SUONA LA CAMPANA
Ricordando Giancarlo Cesaroni e le sue “stanze polverose”

Dalle ore 20,00 Aperitivo Cena a buffet
Ore 21,30 Spazio Teatro

Protagonisti della serata dedicata ai cantautori

AMEDEO GIULIANI
FRANCESCA MARI’ PIGNATELLI
VALERIO SANZOTTA
ANDREA VONA

Alle ore 23,00 Salotto della canzone d’autore, incontri, canzoni, ricordi, idee… insieme.

INGRESSO LIBERO

In collaborazione con
Cantieri Rubattino – Sopra c’è Gente

Ci si incontra al teatro Arciliuto in Piazza Montevecchio 5 a Roma per un Aperitivo e per ascoltare della bellissima musica dal vivo!

CANTAUTORI da tutta Italia si avvicenderanno nell’arena del piccolo Teatro per una serata tra amici e dopo la musica si continua chiacchierando nel salotto in compagnia di un antico pianoforte!

***

AMEDEO GIULIANI

AMEDEO GIULIANI, dice di sé:
“Fortemente ispirato dalla musica e dai testi di Fabrizio De André, e dalle canzoni di Francesco De Gregori, Leonard Choen e Bob Dylan, inizio a scrivere le prime composizioni seguite dalle prime esibizioni.
Nell’aprile del 2000 vinco il Festival Musica la Vita live, ricevendo una speciale segnalazione per la profondità dei testi e per l’impatto con il pubblico giovanile.
Nel 2001 mi diplomo presso la Hope Music School, dove conosco grandi autori e musicisti come Oscar Prudente, Sergio Bardotti,  ricevendo un diploma di merito “Migliore musica” per la canzone Comunque Libero (Guastella, Giuliani).
Nel 2008 esce il disco ,”Il fantasma del buio“, edito WideProduction/MusicForce e distribuito Self, dodici brani, alcuni dei quali scritti in collaborazione con il poeta siciliano Cesare Zarbo e magistralmente arrangiati dal M° Adriano Guarino.
Nell’agosto 2009 prendo parte alle Finali del Premio Nazionale “La Canzone del Sole” con Giuria di qualità presieduta da Giulio Rapetti in arte Mogol , vincendo il Premio Migliore Musica con il brano “Il Fantasma del Buio”.
Nel 2015 esce il concept album “Monadi“, scritto in collaborazione con Cesare Zarbo e arrangiato dal M° Adriano Guarino, distribuito WideProduction.
Nel 2017 vinco il Premio Letterario Nazionale Borgo Albori per la sezione “Musica d’Autore”.
http://www.amedeogiuliani.it/

FRANCESCA MARI' PIGNATELLI

FRANCESCA MARÌ (PIGNATELLI) è una cantautrice pop/jazz. 
Tarantina d’origine, consegue il diploma di canto jazz al conservatorio di Taranto per trasferirsi poi a Roma in occasione di diversi lavori teatrali nazionali a cui prende parte.
Ottiene riconoscimenti in vari concorsi cantautorali nazionali tra cui “Biella Festival”, “Tour music fest”, “Premio de Andrè” , “Premio Donne d’autore” , “Premio Bianca d’Aponte”. 
Nel 2011, dopo aver superato tutte le audizioni,entra nel cast del talent show” X Factor “nella formazione duo vocale “Cafè Margot”nel team Capitanato da Elio, da cui consegue un tour che tocca tutta l’Italia e l’uscita del singolo”Easy Lover”per Sony music Enterteinment Ialy S.p.a.
Prende parte alle Clinics del”Berklee college of music”di Boston,esibendosi nelle gremite piazze di Perugia in occasione del festival “Umbria Jazz”,dove ottiene un riconoscimento per la musicalità eccezionale .
Completa il programma di certificazione della Bob Stoloff vocal Jazz academy Level 2 presso “Imusic school” di Roma con gli insegnanti Bob Stoloff, Stefania Patanè ed Angelo Schiavi.
Pubblica il suo singolo “Aria” su tutti i digital store.
Prende parte come coach ai Music Camp organizzati dal “Tour music fest” curando il Song Lab di scrittura creativa presso CET (Centro europeo toscolano) – La scuola di MOGOL .
E’ attualmente iscritta al primo anno del biennio superiore CUPRAMUS (Didattica della musica) al Conservatorio Santa Cecilia di Roma e continua la sua attività di cantautrice oltre a insegnare canto moderno nella scuola di musica “John Coltrane” di Roma.
https://www.facebook.com/FrancescaPignatelliMusic/

VALERIO SANZOTTA

VALERIO SANZOTTA è nato a Roma l’8 marzo 1979. A 14 anni è affascinato dalle canzoni di Fabrizio De Andrée in quello stesso periodo si avvicina alla poesia, iniziando a comporre le sue prime canzoni con una forte valenza letteraria. Grazie al suo interesse per la cultura francese, scopre la canzone d’oltralpe e apprezza in particolare autori come Georges Brassens, Georges Moustakie Jacques Brel.
A 16 anni inizia a esibirsi nel quartiere Testaccio di Roma presso il Centro Culturale “Palomar” e nel frattempo si avvicina alla musica di Bob Dylan, Leonard Cohen, Joan Baeze Paul Simon, fino a risalire alle radici della cultura folk. Nel 2002 pubblica un album, dal titolo Migrazioni di memoria, a sostegno del “Duchenne Parent Project Onlus”, un’associazione di genitori in lotta contro la Distrofia Muscolare di Duchenne. Pur dedicando molto del suo tempo alla poesia, alla musica e alla letteratura, nel 2004 Valerio si laurea in filologia medievale e umanistica presso l’Università “Sapienza” di Roma, per poi conseguire, alcuni anni dopo, un dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Cassino. Dopo aver partecipato a diversi concorsi musicali (primo fra tutti “Musicultura”) e a premi letterari, nel 2008 partecipa al Festival di Sanremonella sezione nuove proposte con il brano Novecento, lanciando e promuovendo l’album omonimo, pubblicato da Dharma/EMI.
Al termine di numerosi spostamenti tra Berlino, Parigi, Londra, Lovanio e Wolfenbüttel, per nuove esperienze artistiche e per la ricerca scientifica, approda finalmente a Innsbruck, dove dal 2013 è ricercatore presso l’Istituto Ludwig Boltzmann per gli Studi Neolatini. A Innsbruck scrive e registra, a 10 anni esatti dalla sua partecipazione a Sanremo, il suo secondo album, dal titolo Prometeo liberato, uscito il 6 Aprile 1018 in tutti gli store digitali, piattaforme streaming e nei migliori negozi di dischi su etichetta Vrec /Audioglobe distribuzione. L’album è stato anticipato dal singolo Per un giorno soloinserito nella compilation Non esiste solo De Gregori vol. 2, pubblicato dalla stessa etichetta Vrec /Audioglobe distribuzione.
Prometeo liberatounisce alla tradizione dei cantautori internazionali quella del folk-rock indie con incursioni nella sperimentazione sonora, con brani ricchi di citazioni musicali (più volte tornano i lavori di Bob Dylan, Syd Barrett, Cat Power o di Peter Hammill, che ha anche approvato personalmente la citazione in Lonely down the river Ophelia goes), cinematografiche (Fellini) e letterarie (da Shakespeare a Thomas S. Eliot, punto di riferimento letterario per l’intero lavoro, fino alla poetessa romagnola Mariangela Gualtieri, con cui Valerio ha un’amichevole corrispondenza).
I 10 brani inediti del disco trasportano l’ascoltatore in un mondo dominato dall’atemporalità, dove il contemporaneo è annullato, ogni riferimento a temi sociali scompare e le canzoni ruotano intorno alla tensione tra il tempo individuale, che è finito, e il tempo ciclico del cosmo e della natura. Lo scandaglio dei sentimenti più intimi dell’uomo, in particolare la sua ossessione per la finitezza della vita, si unisce alla nostalgia del mondo delle origini, di prima della storia. La natura, nei suoi ritorni ciclici, è la via principale di accesso al divino: ecco il motivo del costante riferimento a leggende e tradizioni popolari, soprattutto anglosassoni, legati al binomio morte-rinascita.
Importanti i musicisti che hanno partecipato al disco: il chitarrista Daniele Bazzani, con all’attivo quattro dischi come solista acustico e concerti in tutto il mondo; il chitarrista e fisarmonicista americano Mark Hanna, leader della band di Webnotte; il batterista Antonio Santirocco, figura centrale della scena blues romana (Maurizio Bonini, Noel Redding, Alex Britti e molti altri); il trombettista jazz Aldo Bertolino; il bassista Luca Pisanu e il tastierista Roberto Paggio. Il disco è stato prodotto artisticamente e mixato dal produttore giapponeseAri Takahashi. Il mastering è stato eseguito presso il Metropolis Mastering di Londra.
Ora Valerio è impegnato nella promozione di Prometeo liberato, con diversi concerti tra Innsbruck, Mantova, Roma, Verona e Bari, oltre che nella scrittura di un testo di poesia per il teatro e nelle registrazioni del suo terzo disco, programmato per l’uscita nel 2019.
https://www.facebook.com/ValerioSanzotta/

andrea-vona

Andrea Vona è un cantautore romano. Col suo ultimo progetto, sviluppato nel 2013 e tuttora in corso, ha all’attivo tre album. “Resta tutto uguale”, “Lo specchio” e “Tra un miliardo di anni”.

La proposta al pubblico è un rock cantautoriale italiano, dai testi decadenti, crepuscolari e introspettivi. La musica è melodica, fortemente contaminata dal Grunge di Seattle anni ’90.
https://www.facebook.com/andrea.vona1

***

TUTTE LE ULTERIORI INFO SUL SITO UFFICIALE DEL TEATRO:
https://www.arciliuto.it/it/programmazione/spettacoli/809-per-chi-suona-la-campana.html

***

Teatro ARCILIUTO
Piazza Montevecchio, 5
00186 Roma (Italy)
Tel. +39 06 6879419 (dalle ore 18,00 in poi)
– mobile 333 8568464 (calls&sms)
info@arciliuto.it

http://www.arciliuto.it/
@TeatroArciliuto
Teatro Arciliuto Pagina Facebook

Annunci

Informazioni su Redazione

Informazione generalista nell'ambito del web forti della collaborazione con il portale Allinfo.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Save the Date

febbraio: 2019
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728  

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 15.756 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: